43°raduno>>>

42°raduno>>>

41°raduno>>>

40°raduno>>>

39°raduno>>>

38°raduno>>>

37°raduno>>>

36°raduno>>>

35°raduno>>>

34°raduno>>>

33°raduno>>>

32°raduno>>>

31°raduno>>>

30°raduno>>>

Trasferta in Abruzzo>>>

Un viaggio a Chivasso>>>

La caserma Nino Bixio a Casale Monferrato>>>

Quel viaggio in Valle>>>

Questo è il sito dei fantastici ferrovieri della circolare 644/72.

 

 

 

31° raduno

E così anche il 31° raduno si è concluso.

E si è concluso come il solito con successo. Non per falsa retorica, ma perché tutti - credo - siamo rimasti pienamente soddisfatti.

La clemenza del tempo ha certamente giovato, ma ciò che conta nei nostri incontri è l'atmosfera serena che si respira.

La felicità d'incontrarci, di rivederci ci consente di vivere questi momenti con grande piacere.

Quest'anno direi che è andato veramente tutto molto bene.

L'accoglienza alla Domus Pacis di S. Maria degli Angeli è stata adeguata.

Alla reception personale molto cortese e disponibile, stanze da letto senza troppi fronzoli, arredamento indispensabile e bagni ben puliti ed ordinati, cosi come si conviene ad una struttura di spiccata matrice religiosa, ma con un'impostazione che ben si dispone a qualsiasi tipologia di richiesta: per famiglie, congressi e quant'altro, anche se può capitare che alcune camere siano poco spaziose.

Altro particolare importante la contiguità alla Basilica della "Porziuncola", un capiente parcheggio privato, e non ultima la distanza dalla stazione F.S. di Assisi: 200 metri . Da non sottovalutare poi il silenzio che regna di notte nelle vicinanze.

Direi la struttura ideale per chi vuole vivere un momento di tranquillità e di quiete. La cucina è discreta con buoni piatti della gastronomia locale.

Alla serata finale ho apprezzato la visita del direttore della struttura (un religioso), che è venuto a verificare la nostra condizione di ospiti. Un'attenzione per i clienti certamente degna di nota.

Il secondo giorno siamo stati a Spoleto, la città del "Festival dei due mondi", una delle massime manifestazioni culturali italiane. Al pomeriggio la "Cascata delle Mormore" seppur sotto un cielo plumbeo, ha impressionato tutti per la sua spettacolarità.

Particolare curioso durante il percorso si è guastato il Pullman con cui effettuavamo l'escursione, e così il buon Wladimiro Pompei, non contento di aver organizzato il raduno si è voluto cimentare anche nella riparazione del veicolo. Come dire: oltre l'organizzazione, tanta buona volontà!

Il terzo giorno è stato interamente dedicato alla visita di Assisi e dei suoi dintorni.

Non mi dilungherò certo a motivare la città di Assisi. Centro mondiale di spiritualità ed accoglienza, Papa Giovanni Paolo II l'ha eletta Capitale della Pace e del Dialogo .

Là dove tutto sembra elevare lo spirito, ho notato come segno dei tempi la presenza di tanti giovani, testimoni di una tendenza naturale che in altri luoghi pare dimenticata.

La serata di gala ha poi concluso la nostra manifestazione. Durante la stessa un simpatico omaggio è stato offerto in ricordo a tutti i partecipanti.

Un ringraziamento doveroso a Wladimiro e Gigliola Pompei, ad Angelo Carlini, alla sua gentile Signora, alla figlia Chiara, a Stefano e Daniela Cucco, che sia nella parte organizzativa che in quella logistica, tante energie hanno profuso al fine dell'eccellente esito del soggiorno.

L'appuntamento per il raduno 2008 è fissato in Verona. Il periodo sarà come sempre nella prima decade di Settembre, e l'organizzatore locale sarà Giancarlo Facincani.

Arrivederci quindi sempre più riuniti nell'amicizia e nella serenità a Verona il prossimo anno.

Parma, 10/09/07.

Il vostro "presidente"

Tiziano Testi.

 

 

 

scrivi al webmaster - CHI SONO -